Psicologo Milano | Psicoterapeuta iscritto Ordine Psicologi Lombardia n.16388

Ricevo in zona Navigli a Milano | mail: simone.curto@icloud.com | telefono: 339.30.91.931

Top
Luce Ombra Luce | Psicologo Milano Simone Curto
fade
4471
post-template-default,single,single-post,postid-4471,single-format-gallery,cookies-not-set,eltd-core-1.1.2,flow-ver-1.4,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,eltd-header-style-on-scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Luce Ombra Luce

Luce Ombra Luce

Esercitare il Potere della Via

 

Esiste un filo sottile che unisce ogni cosa e io l’ho visto. Capita più spesso di accorgersene a posteriori nel tentativo di riavvolgere il nastro e ripercorrere la strada percorsa. Una sensazione che ci attraversa quando ci permettiamo di rallentare il quotidiano rincorrere dell’esistenza. Quando, malgrado gli avvertimenti di non volare troppo in alto, spicchiamo il volo come moderni Icaro, oltre l’apparente labirinto delle nostre vite. Da queste altezze diventiamo osservatori di noi stessi e come gli uccelli variopinti dei testi vedici ci accorgiamo di essere ognuno il riflesso dell’altro. Pensa a questa stessa Essenza che si è fatta molteplice frammentazione, una pluralità di riflessi apparenti, e tutto solo per riconoscere sé stessa, rinascere a sé stessa. Tra tutti i frammenti ne raccolgo uno che ha un’ultima storia da raccontarmi: quella di Ulisse che devia la direzione di un aratro e salva la vita del piccolo Telemaco per poi partire per un viaggio che lo terrà lontano per tanto tempo. Mentre lui se n’è andato questo è il mio posto, le spiagge dorate della mia amata Itaca sono ora la mia casa. Io sono questo, oltre la mia eredità di figlio, accetto chi sono e i passi ancora da compiere in questo mondo mio. È solo così potrò fare la mia parte per cambiarlo. Oltre il metodo la Via. Per ogni volta che mi offro ad essa, che mi faccio domande e mi confronto. Ogni volta che mi raggiungono nuove consapevolezze su me stesso o creo le condizioni perché all’altro accada la stessa cosa. Ogni volta che verifico e falsifico ciò che so, ogni volta che supero limiti e conformismo, ogni volta che mi contraddico, che setaccio il fiume della vita alla ricerca dell’oro. Ogni volta che mi accorgo che tutto quello che facciamo è solo un modo per riconoscere la Via. Quando mi accorgo che il metodo e la via coincidono e non mi è chiesto altro che comportarmi di conseguenza. Quando riconosco che io stesso – ma non quest’io – sono il metodo, che io stesso – ma non quest’io – sono la Via. Ecco che penso a quella serratura e come, oltre quella porta, ho trovato un senso di assoluto che ha illuminato ogni cosa. Oggi accendere fiammelle nella notte fa un po’ meno paura.

Chiama Ora!